Giusto momento per la chirurgia

Le operazioni estetiche possono essere eseguite tutto l’anno, ma i tempi dovrebbero comunque essere ben scelti.

Si dovrebbe prendere in considerazione che ogni procedura richiede pre e post-cura e che il processo di guarigione della ferita è individualmente diverso. Inoltre, ci sono operazioni che generalmente non vengono eseguite nella stagione più calda, perché richiedono, ad esempio, l’uso di una benda di compressione (ad esempio la liposuzione).

Allo stesso modo, gli aumenti del seno e le riduzioni del seno dovrebbero essere fatte meglio in autunno o in inverno, in quanto non dovresti andare al sole fino a sei settimane dopo. Si prega di notare, tuttavia, che durante questo periodo è anche sconsigliato di visitare i bagni termali.

Chi soffre di allergia al polline non dovrebbe necessariamente pianificare una correzione del naso in primavera.

Fondamentalmente, si presume che a temperature intorno ai 15 gradi Celsius e sotto, si verifica un meno gonfiore e la guarigione funziona più velocemente e meglio.

Pertanto, quando si pianifica un’operazione, si prega di tenere a mente che l’operazione da sola non è fatto, ma anche prendere in considerazione il processo di recupero.

Naturalmente, vi consiglieremo in dettaglio durante la vostra discussione iniziale nella nostra ordinazione.

Trattamento Botox – Quando devo iniziare?

Ancora e ancora mi trovo di fronte alla questione di quando iniziare il trattamento Botox. Per fare questo, è necessario sapere come funziona Botox e come funziona: Iniettando il principio attivo, il muscolo circostante è “paralizzato”, il che significa che la pelle sopra di esso non può muoversi e quindi rimane liscia. Il rilassamento dei muscoli porta ad una riduzione della profondità delle rughe.

Nel caso di rughe preesistenti sulla fronte, sugli occhi o intorno alla bocca, il botoxen impedisce che queste diventino ancora più pronunciate.

Naturalmente, Botox può essere utilizzato “preventivamente” in modo che le rughe non si verifichino in primo luogo o che quelle esistenti non si rafforzano. Dal momento che la formazione di rughe naturali inizia solo intorno all’età di 30, non vedo alcuna necessità di trattamento prematuro in donne molto giovani. Le donne incinte dovrebbero astenersi dal farlo.

Molti pazienti hanno anche paura di iniettare Botox, in quanto è un agente nervino speciale. Come con molti altri agenti medici, dipende anche dalla concentrazione utilizzata. Questo è così basso con il trattamento Botox che non c’è motivo di preoccuparsi.

Botox altamente diluito è stato utilizzato in medicina fin dai primi anni 1980. Originariamente destinato, ad esempio, per i pazienti affetti da emicrania o per le persone con disturbi del movimento neurologico, ora è principalmente noto per il suo effetto antirughe.

L’effetto del trattamento Botox dura da tre a sei mesi.

Piccolo intervento – grande effetto!

Circa il dieci per cento della popolazione soffre di sindrome del tunnel carpale, che è causata da un ispessimento della fascia da polso, che successivamente provoca danni da pressione al nervo centrale nella zona del palmo della mano.

Sintomo tipico all’inizio della malattia è l’addormentarsi delle dita, modo tipico del pollice, indice e medio e mezzo dito dell’anello di notte. Più tardi, c’è formicolio e dolore aghiforico, che si irradia nel braccio fino alla spalla. Con danni nervosi persistenti, vengono aggiunti sintomi di intorpidimento e insufficienza delle dita e del palmo della mano.

Nel peggiore dei casi, la mano è completamente intorpidita e quindi anche la perdita di capacità motorie fini.

Le cause della sindrome del tunnel carpale possono essere diverse. Uno dei motivi principali, tuttavia, è un anno di sovraccarico del polso. Allo stesso modo, i cambiamenti ormonali, la sovrafunzionamento della tiroide e alcune forme di diabete possono anche essere responsabili.

Molte persone rifuggono dalla chirurgia, soffrono di sintomi per anni e perdono la loro qualità di vita, anche se con una piccola procedura ambulatoriale può portare a un miglioramento significativo fino a una completa eliminazione del disturbo emotivo. può venire.

L’intervento chirurgico stesso può essere eseguito su base ambulatoriale. Il giorno dopo, la maggior parte dei pazienti sono indolori. Fino alla rimozione della cucitura – circa 14 giorni dopo l’operazione – si ottiene una guida. Già due giorni dopo l’operazione, vengono avviati piccoli esercizi di mano, un carico normale sulla mano può avvenire solo dopo circa sei settimane.

Importante: Non appena soffri regolarmente di intorpidimento o formicolio nelle dita, cerchiamo di essere esaminati! La sindrome del tunnel carpale precedente viene rilevata, minore è il rischio di danni conseguenti.

Un esame iniziale viene effettuato dal neurologo, che esegue una misurazione della velocità di conduzione nervosa.

Fotografia: © bigstockphoto/prima

Vedere normalmente di nuovo attraverso una correzione della palpebra

Nel corso degli anni, anche le nostre palpebre perdono elasticità. Questo non solo fa sì che i nostri occhi e i nostri occhi sembrino più stanchi, ma può anche portare a gravi problemi di vista.

Quando le palpebre appese non danno più la visione spaziale completa, si parla di una cosiddetta restrizione del campo visivo. Questo può essere così pronunciato che l’area che viene rilevata quando visto quando gli occhi non spostati sono rivolti in avanti assomiglia a un tunnel.

Questo non è solo sgradevole, ma può anche diventare un pericolo per la vita di tutti i giorni – sia nel traffico stradale o sport, per esempio.

I metodi moderni consentono una misurazione accurata per determinare se un’operazione è necessaria o meno. All’inizio della malattia, pochissimi pazienti notano che non possono più vedere altrettanto bene, anche se hanno già una disabilità visiva avanzata. L'”effetto aha” di solito si verifica dopo l’operazione, quando si può vedere tutto in pieno di nuovo.

La procedura può essere eseguita su base ambulatoriale, ci vogliono circa due settimane per tutto a meno.

Il coperchio superiore dlastinalysing è una piccola procedura ed è anche preso in consegna dalla compagnia di assicurazione sanitaria in caso di una restrizione del campo visivo diagnosticata.

Tuttavia, le malattie gravi possono anche essere responsabili della limitazione del campo visivo. Pertanto, informi sempre il medico se noti eventuali modifiche.

La prima intervista

Prima ancora di un’operazione, il paziente deve essere informato su molto. Puoi vedere come appare un’intervista iniziale e cosa impari in questa clip.

Aumento del seno – Quali complicazioni possono verificarsi?

Normalmente, gli ingrandimenti del seno si verificano senza complicazioni. Tuttavia, può accadere che una cosiddetta fibrosi della capsula si sviluppi nel corso degli anni.
Puoi scoprire cosa significa questo in questa clip.

Lifting “leggero” – Cosa sono i “biscotti al topo”?

Con l’età, la forma del viso cambia perché il tessuto diventa flaccido, vengono creati i cosiddetti “biscotti di topo”. Qui si può vedere in dettaglio come si può porre rimedio a questo con un lifting delicato e come questo è fatto.

Sindrome del tunnel carpale – Dolore e disagio nell’area della mano

Coloro che sentono costantemente dolore e disagio nella zona della mano soffrono nella maggior parte dei casi dalla sindrome del tunnel carpale. Una semplice operazione può aiutare le persone colpite.

Correzione coperchio superiore – Piccola procedura, grande effetto

I pazienti che hanno la pelle in eccesso nella zona palpebra superiore spesso soffrono anche di una restrizione del campo visivo. Questo è spiacevole e limita la qualità della vita. Un piccolo intervento porrà rimedio a questa situazione.

Aumento del seno – Che aspetto ha il taglio?

In questo video, il Dr. Werner Arthofer illustra quali metodi vengono utilizzati per l’ingrandimento del seno o dove si trovano le cicatrici.